Quattro sconfitte di fila per la Crocetta, 5 nelle ultime 6 gare per i padroni di casa della Pallacanestro Ciriè. Questo il biglietto da visita che le due squadre si presenteranno alla palla a due di Nole Canavese fissata per le ore 18.
Visto che ai playoff ci andranno le prime 4 classificate della prima fase, quello tra canavesani e torinesi, al momento appaiati a 4 punti al quarto posto, diventa un vero e proprio spareggio, soprattutto per i padroni di casa, che poi nelle ultime due giornate dovranno vedersela in sequenza, ancora in casa, contro il Collegno (secondo), e poi fuori contro il College (primo). Sulla carta, ma solo sulla carta un po’ più agevole il cammino che attende i gialloverdi (a Biella tra una settimana e infine chiusura alla Ballin contro la Ginnastica).
Tanti i segnali positivi che i crocettini hanno lanciato nel ko interno contro la capolista College Borgomanero; indicazioni confortanti anche dai biancoblu ciraicesi, usciti sconfitti (ancora una volta allo sprint, costante stagionale) nel match giocato a Biella.
Le assenze prolungate di due pedine importanti come Francione e Berta hanno condizionato, e non poco, i risultati dei canavesani nell’ultimo mese e mezzo: i loro rientri proprio nella gara giocata al Forum non sono coincisi con la vittoria, ma con una settimana di allenamenti in più nelle gambe c’è da credere che entrambi oggi potranno diranno la loro con maggiore forza.
All’andata al PalaBallin fu successo crocettino all’overtime di 3 punti, con il Ciriè che si suicidò andando a sprecare un cospicuo vantaggio (ben 10 lunghezze) nei 5’ minuti finali dei tempi regolamentari.
La Crocetta non vince proprio da quell’occasione, mentre da quel giorno – era il 20 marzo –, il Ciriè lo ha fatto solo una volta, due settimane, in casa, contro il fanalino di coda Ginnastica.