Con la super prestazione (anche se sfortunata sotto il profilo del risultato) di lunedì scorso In Under 18 Eccellenza a Tortona, la Crocetta ha cancellato con un colpo di spugna la prova di una settimana fa contro il Reba, stop alla striscia di risultati utili con cui i ragazzi di coach Tassone avevano assestato la loro posizione nelle zone alte della classifica.
Oggi la prima del girone di ritorno ripropone i gialloverdi alla Ballin: di fronte un avversario tra i più tosti, che proprio nelle ultime settimane sembra aver trovato il passo consono al potenziale a disposizione dopo un avvio piuttosto stentato.
Il Gravellona si presenta in via Torricelli con 14 punti, due soli in meno della Crocetta e del Montalto, al momento quarti, tanti quanti il Basket Club Novara.
Nelle ultime 4 giornate i verbanesi hanno messo insieme 3 vittorie, sono andati ad espugnare il parquet del PalaMiozzi di Aosta, ‘tana’ della capolista Eteila e hanno segnato soltanto il passo, giocandosela però fino alla fine, al cospetto della Cestistica Domodossola, che con 7 vittorie nelle utile 7 giornate è la squadra più in trend di tutto il campionato.
Il talento e l’esperienza di Sacco non si discutono, ma anche la prolificità di Marzorati (sempre in doppia cifra nelle ultime 6 giornate, con un picco di 20 punti a Tortona) e la pericolosità di Gavioli, Clerici, Dell’Orto, Stanzani, Lo Basso e Carone fanno del Gravellona una delle squadre più attrezzate di tutto il girone.
All’andata a Ornavasso lo scorso 5 ottobre la Crocetta, al ritorno nella categoria (da cui era assente da moltissimi anni), piazzò un colpo mica da ridere, imponendosi nel finale di una gara tiratissima.
Alle 21,15 i salesiani dovranno riproporre la stessa dose di grinta e tanto tanto altro di più per sperare di venirne a capo.