Due settimane dopo la Crocetta viaggerà di nuovo alla volta di Varese.
La comitiva gialloverde stavolta farà capolinea un chilometro prima del Campus dove giocò e vinse a fine ottobre contro la Robur: a meno di un anno di distanza, alle 20.30, i salesiani torneranno a far rimbalzare la palla sulle assi dello storico impianto di Masnago, in questa stagione denominato ‘Enerxenia Arena’.
Una location di fascino quasi inarrivabile per il profumo di storia che vi si respira dentro, un avversario di prestigio: comunque vada, come sottolineammo già nello scorso campionato in occasione dei due incroci con la Palllacanestro Varese, sarà una tappa importante nel glorioso cammino societario.
Di fronte i ragazzi di Tassone troveranno una formazione che dopo 6 giornate guida la classifica del girone al pari del Derthona e della Pallacanestro Cantù, unica squadra ad averli finora battuti (proprio a Masnago e al termine di una sfida eccitante e corsa tutta all’inseguimento).
Sei invece i punti in dote alla Crocetta, alla terza trasferta di fila dopo quelle con Robur e Vado Ligure, e chiamata poi ancora agli straordinari nei prossimi giorni dall’infrasettimanale Under 18 Eccellenza di mercoledì a Casale Monferrato e quindi venerdì dall’ulteriore impegno esterno in serie D a Borgomanero.
Avversario solido e quotato, si diceva, la Pallacanestro Varese. Oltre ad una struttura che poco o nulla ha da invidiare alle migliori del panorama nazionale, a livello individuale coach Bizzozi può contare su diverse soluzioni: Virginio, Seck, Raskovic, Montano, Librizzi (20 nel successo di 3 punti nello scorso turno a Biella).
I favori della vigilia sono tutti dalla parte dei padroni di casa, ma chiunque vorrebbe giocare partite così, in palazzetti così: la motivazione a fare bene potrebbero fornire ai crocettini energie fisiche e mentali imponderabili in sede di pronostico.