Un po’ come al Cus la settimana precedente, anche alla Ballin contro l’Oasi Laura Vicuna la Crocetta la vince due volte.
Il terzo successo stagionale (su 4 gare disputate) matura in maniera diversa – i salesiani non si fanno acciuffare all’ultimo secondo – ma la sostanza è grosso modo la stessa: mettono il risultato dalla loro, e sul +18 sembrano anche aver chiuso il conto, però poi vengono rimontati e la spuntano di nuovo nel finale.
Partenza con il freno a mano tirato: tanti passaggi sbagliati da parte dell’Oasi sul pressing, tanti errori al tiro da sotto della Crocetta: 7-6 al 3′. Con il passare dei minuti la squadra ospite si fa più aggressiva e cerca con insistenza il ferro, raggiungendo il pareggio a quota 9 e andando quindi al sorpasso al 7’: 11-13.
Numerosi i fischi e i falli, il cronometro è spesso fermo e la gara si fa frammentata: l’Oasi sbaglia più di un libero, la Crocetta è più precisa e allunga nella prima metà del secondo quarto: 25-19.
Ancora presto in bonus, l’Oasi comincia a faticare a contenere l’1c1 e subisce pure a rimbalzo: di Schirru, manco a dirlo a gioco fermo, il 33-23.
Nelle fasi che avvicinano l’intervallo lungo la Crocetta segna solo liberi, ma riesce comunque a salire fino sul +14: 42-28 con 4 punti di Kertusha e 2 di Manca.
Il 4-0 di Brugnati che apre il secondo tempo porta i salesiani sul +18: 48-30. Sembra finita. E invece l’Oasi continua a crederci e inscena una lenta quanto efficace rimonta, tornando sotto la decina sul 53-45. La Crocetta si perde in palleggi inutili e perde palla a ripetizione.
Anche nel frangente tantissimi i liberi e ospiti che arrivano a -6 al 29’. Per qualche minuto i salesiani danno l’impressione di controllare: 59-50. I rivaltesi però non mollano di un millimetro e risalgono a -1: 59-58 al 37’.
Si arriva così gomito a gomito.
Sul 65-64 Schirru prende il tempo alla difesa e subisce fallo: 2 su 2 con 45 secondi da giocare. L’Oasi replica con Boscolo: 67-66. Palla ancora a Schirru: altro fallo a -14 secondi: dentro il primo libero, fuori il secondo, il rimbalzo è però crocettino, passaggio allo stesso Schirru e l’Oasi non può far altro che mandarlo di nuovo in lunetta: il 2 su 2 è decisivo: 70-66.
C’è ancora tempo per un tiro sbagliato dagli ospiti, il rimbalzo lungo è di Salomone che sulla sirena rilascia un missile da metà campo che si insacca solo-rete.

DON BOSCO CROCETTA-OASI LAURA VICUNA 73-66
Parziali: 18-17, 42-28, 54-48
CROCETTA: Salomone 2, Brussino 4, Kertusha 13, Brugnati 7, Fogliotti, Nsir 3, Manca 4, Lino 5, Spada 5, Lo Buono 8, Schirru 20, Rossano 2. All. Conti, Ass. Maino.
OASI: Prinetto, Scioscio 2, Gioiosa 9, Panealbo 7, Sciarappa 2, Inglese 6, Boscolo 17, Zaccaria 1, Tosco 8, Donnarumma, Dall’Aglio 5, Bissacco 9. All. Musto.