Non è una vittoria, ma così in imbarazzo, negli ultimi mesi la capolista Zimetal non lo era mai stata. ‘Abbiamo giocato una partita di ottimo livello: coraggiosa e piena di buoni spunti tecnici – commenta con grande soddisfazione coach Antonello Arioli -. Peccato per i piccoli errori che alla fine ci sono costati i due punti. Inoltre ha contato molto avere tirato solo 5 tiri liberi contro i 20 di Alessandria: alcuni dei miei ragazzi non sono stati assolutamente tutelati nel momento in cui la difficoltà in cui abbiamo messo la Zimetal l‘ha portata a metterci le mani addosso in modo non regolare ma concesso per motivi che non sono comprensibili’.
Prestazioni così danno comunque una carica pazzesca: ‘Sono convinto che abbiamo ancora margine per migliorare e diventare ancora più competitivi. Il nostro obiettivo è ora quello di guardarci le spalle ma anche di provare a recuperare qualche posizione in classifica’.
Al termine della stagione regolare ne mancano 8, nulla è precluso: ‘È scontato dire che saranno 8 finali, ma se i ragazzi saranno quelli di sabato, non abbiamo paura di nessuno’.