Gli stop della ultime due giornate, a Novara con il Victoria e poi in casa la scorsa settimana con la Cestistica Domodossola, non hanno cambiato più di tanto la posizione della Crocetta nella classifica del girone A di serie D. Anche se quella del piazzamento non è per i gialloverdi né una priorità né una preoccupazione.
Alla vigilia della nona giornata i ragazzi di Tassone sono comunque al quinto posto, a quota 8, insieme con Gravellona, Tortona, Domodossola e quel Basket Club Novara che alle 21,15 sarà ospite alla Ballin.
Partiti con il freno a mano tirato – vittoria nel turno inaugurale a Novi Ligure, poi 3 sconfitte di fila – i novaresi hanno cambiato passo nell’ultimo mese: dopo il ko interno al supplementare con Domo, hanno iniziato la risalita espugnando Tortona, fermando l’ex capolista Montalto Dora e infine andando a prendersi il derby della provincia in casa del Galliate nel turno passato. Il biglietto da visita che presenteranno al salto a due parla dunque di 3 vittorie negli ultimi 3 turni.
Completamente trasformata dal mercato estivo, la compagine novarese ha pagato nelle prime giornate proprio le tantissime novità: tra questa l’esperto Marko Ilic, classe 1982, già ‘allievo’ di coach Tassone all’Auxilium sul finire del secolo scorso; e poi ancora l’83 Gabriele Rocca, per anni uno dei più interessanti prospetti regionali, fermato poi dagli infortuni, ma giocatore comunque di gran talento, oltre che oggi di amplissima esperienza. Guidano una truppa dall’età media giovanissima e in gran parte proveniente dalla Lucciola.
A dare valore aggiunto la presenza in panchina di un coach navigato e vincente come Giorgio Lazzarini.
Cinque sconfitte di fila in Under 18, una sola vittoria nelle ultime 4 giornate in D, i salesiani sono chiamati a lanciare un segnale, soprattutto a se stessi.