La Crocetta esce sconfitta ma per niente ridimensionata dal match esterno contro la Granda College Cuneo.
Il primo ko di stagione, al cospetto di un avversario che a lungo andare riesce ad imporre la propria maggiore fisicità, matura soltanto nell’ultima frazione, dopo mezzora incerta e senza un padrone, in gli ospiti riescono a compensare il gap strutturale con l’organizzazione e il carattere.
Spinti dal prolifico Ceban (12 dei primi 20 punti totali sono suoi), i padroni di casa si tengono al comando nel punteggio per tutto il primo tempo, anche se i salesiani non mollano di un millimetro e in prossimità del riposo passano anche davanti (29-31) con 2 punti di Spada e 4 di fila di Schirru.
La ripresa inizia in perfetta parità (31-31), il Cuneo però si rimette subito davanti con il lungo Bianchi (11 nel quarto). Stringono i denti i gialloverdi torinesi e si mantengono in piena corsa fino alla mezzora, ancora con un paio di finalizzazioni di Schirru: 45-40.
In avvio di ultima decina Schirru allunga a 9 la propria striscia, ma Ceban aggiunge altri 5 punti (una tripla e due liberi) al già ricco carniere e il College spacca in due la gara con Bianchi, che impone la propria presenza sia in attacco che in difesa.
Salomone, alla fine il miglior marcatore crocettino, va a bersaglio in tre occasioni consecutive, ma la preda è ormai lontana.

GRANDA CUNEO-DON BOSCO CROCETTA 67-51
Parziali: 20-15, 31-31, 45-40
CUNEO: Ceban 25, Cofano 2, Bedino, Rinaudo 9, Bianchi 24, Franco Daziano 4, Putortì 3, Peruzzi M., Beltramone, Armando, Agnese. All. Meinardi.
CROCETTA: Schirru 15, Pappalardo 8, Kertusha, Fogliotti , Salomone 16, Brugnati 2, Lino 4, Spada 2, Lo Buono 4, Brussino, Cravero, Rossano. All. Conti, Ass. Maino.