Con ogni probabilità la miglior prestazione della Crocetta, sotto il profilo della continuità di squadra, di tutto il pre-campionato.
Ne fa le spese alla distanza il Cus – solo di poco in media meno giovane ma di categoria superiore (la formazione in campo alla Ballin giocherà la C Silver) -, costretto alla resa in 3 dei 4 tempini disputati e sotto di 11 lunghezze nella somma virtuale.
Nei primi minuti di gara i salesiani patiscono i movimenti verso il ferro del lunghissimo Vincini. Ugoccioni Boeri e Galluzzo non riescono a contenere il Nazionale 2003, la pressione sulla palla porta più di un fastidio alla manovra e il rimbalzo difensivo apre spazi agli ospiti per rapide scorribande: la Crocetta si ritrova così ad inseguire dopo un dai-e-vai di Bianchelli: 4-11.
Però con l’andare dei minuti i gialloverdi hanno il merito di assestarsi, nonostante le frequenti rotazioni, e di mettere giù le gambe in difesa: Valetti li avvicina (11-13), il finale di quarto è poi tutto di Galluzzo (17+14 rimbalzi), che va a colpire due volte da sotto per il sorpasso a -10”. Il Cus fallisce con Marrone la facile conclusione per fare suo il quarto: finisce 18-17.
Galluzzo non ha freni e in avvio di secondo quarto porta a 9 il suo score del frangente con altri 2 canestri in area (e un libero): 5-0.
Il Cus perde Nicoletti per infortunio al ginocchio (in bocca al lupo di pronta guarigione !) e si disunisce, anche perché i gialloverdi chiudono a dovere ogni pertugio e sono lucidi dall’altra parte: di Caputo, in entrata, il 12-5 di metà periodo.
Sul tentativo di rimonta ospite (12-10), la Crocetta va sul sicuro servendo ancora dentro per Galluzzo, bravo nel contempo a minimizzare Vincini: 14-10. Ma il Cus non ci sta e arriva al pareggio con Petitti: 14-14.
Nei restanti 40” non segna nessuno, con gli ospiti che ne hanno ben 20 per concludere ma sprecano ancora.
Grande equilibrio pure nella terza frazione: Galluzzo la inaugura con un recupero condito da prepotente schiacciata in contropiede.
Si corre tanto a vuoto, il CUS risale da 6-2 a 6-7, ma è in difficoltà sul tourbillon di cambi difensivi crocettini. Il punteggio rimane così in bilico fino alla fine: al 12-13 con 30” sul cronometro la Crocetta fa seguire una persa, il Cus rimette dal fondo nelle mani dei salesiani, palla a Pagetto che tira, sbaglia, recupera il rimbalzo e sulla sirena segna indisturbato da sotto il 15-14.
Tutto di Stola lo 0-7 di apertura del quarto finale, frutto tutto di perse salesiane.
Una tripla di Magnocavalli e un delizioso passo incrociato di Gualdi accorciano, Zennato pareggia in arresto e tiro con la difesa cussina che gli si apre davanti.
Sul ribaltamento Bianchelli da tre realizza l’ultimo vantaggio cussino. La replica salesiana è un bombardamento a tappeto, scaturito da puntualità negli scarichi ee efficacia sui blocchi: triple di Magnocavalli (due), Caputo e Valetti: 23-16 con poco più di un minuto da giocare e quarto in saccoccia.

DON BOSCO CROCETTA-CUS TORINO (74-63)
Parziali: 18-17, 14-14, 15-14, 27-18
CROCETTA: Caputo 5, Cuccu 2, Salvadori, Valetti 9, Magnocavalli 18, Unia 3, Ugoccioni, Galluzzo 17, Zennato 3, Boeri 7, Pagetto 2, Regis, Gualdi 12. All. Tassone.