L’impegno da parte di tutti ancora una volta non manca, ma, come accaduto nelle precedenti uscite con Biella e Ginnastica, non basta. E la Crocetta torna a casa da Collegno con un’altra sconfitta, la terza di fila.
I padroni di casa violano subito a ripetizione il pitturato salesiano: per il 6-0 di apertura vanno in gol da sotto Agbogan e due volte Trovato. Di Maino la tripla contro la zona che mette in moto la formazione in gialloverde.
Per proteggere meglio l’area, i salesiani mischiano le carte, alternando zone press e ‘uomo’, e i risultati arrivano in fretta: vicino alla tabella il Collegno non trova più gli spazi non difesi dell’avvio e s’inceppa. Anticipo perfetto, transizione per Maino che segna ancora, sempre da lontano: 8-8 al 5’.
I primi cambi danno energia agli ospiti: Leone si muove bene in avvicinamento e completa il gioco da tre punti del 8-11.
Il parziale salesiano rimane aperto grazie all’attenzione sulle linee di passaggio e nelle spaziature difensive sulla nuova chiamata di zona: l’altro neo-entrato Cuccu, sul terzo recupero di fila, corre
dall’altra parte e dà ulteriore seguito al momento propizio: 8-13.
Il break incassato (0-10) è però di stimolo per il Collegno, che la mette ‘in banca’ giocando dentro per Trovato, autore di 4 punti in fotocopia nel 14-15 del 7’. Di Cerruti i liberi del pareggio poco dopo: 16-16.
La Crocetta recupera tre volte rimbalzo in attacco contro la zona dinamica e aggressiva e con Gualdi segna i tre del 16-19 alla prima sirena.
Battaglia su tutti i palloni e confusione nei due minuti inaugurali del secondo quarto. La Crocetta difende con le unghie e con i denti ma è risucchiata da un gioco da tre punti di Russano: 19-19.
L’opzione difensiva collegnese è ancora e sempre la zona, i salesiani vanno corti più volte, non spostano il punteggio, ma per qualche minuto tengono botta giocando con puntualità e concentrazione sul gran movimento di palla avversario. Dai e dai alla fine, la clamorosa intensità abbinata alla prorompente fisicità dei padroni di casa sui due lati del campo, spaccano in due il match.
Di Matteo firma il sorpasso con un gancetto, poi sugli sviluppi sull’ennesimo tiro gialloverde sul ferro si sviluppa una lunghissima azione collegnese: sul terzo rimbalzo offensivo, Trovato va in lunetta e ne segna uno: 22-19.
La squadra di Spanu alza i giri del motore a livelli insostenibili per i crocettini, in evidente apnea nella fase di costruzione del gioco. I biancorossi recuperano palla in diverse occasioni e sul lato opposto si guadagnano rigiocate in serie buttandosi con impeto a rimbalzo, dove poco può il tentativo di taglia-fuori crocettino: Agbogan dal palleggio non esita dagli 8 metri: 27-19 al 15’.
Tuninetto in contropiede porta il distacco in doppia cifra, per 7 lunghissimi minuti la Crocetta rimane ancorata a quota 19. Il break è fermato a 13-0 con un mini-parziale di Molinario-Maino: 29-23.
Il Collegno ci parla subito sopra e riparte ai mille all’ora: schiacciata di Trovato, coppia di liberi di Agbogan e nuovo +10: 33-23 al 18’.
Con le squadre in bonus, negli ultimi 50 secondi del primo tempo i padroni di casa toccano per due volte il +12, con Russano protagonista in entrambe le occasioni: sulla seconda, assist al bacio per l’appoggiata volante di Trovato: 37-25.
La ripresa comincia con ben 6 recuperi crocettini in 3 minuti, ma solo l’ultimo è tradotto in punti, da Leone. Troppo poco, purtroppo. Il Collegno è super aggressivo e non perdona il rosario di errori al tiro (senza seguito a rimbalzo) dei ragazzi di Conti: sul 39-29, con Tuninetto e Agbogan, i biancorossi tornano a gonfiare le vele: 47-29 al 25’.
Agbogan mostra tutte le sue doti tecnico-atletiche nell’affondata del +20, Mortarino e Framarin riscrivono il divario dalla lunetta, con la Crocetta ‘ghiacciata’ sul 29: l’allungo è deciso (16-0) e al 28’ la gara è più che indirizzata.
La Crocetta propone quintetti giovanissimi, il Collegno non fa sconti e colpisce ancora duro: 61-31 (parziale complessivo di 21-2).
L’orgoglio non difetta ai salesiani: lo 0-9 introno alla metà dell’ultimo periodo non rende meno pesante la sconfitta – perché nel finale, a coronare la sua super prestazione, Agbogan la mette due volte da oltre l’arco – ma almeno dà un sapore meno amaro alla medicina.

COLLEGNO BASKET-DON BOSCO CROCETTA 76-42
Parziali: 16-19, 37-27, 55-31
COLLEGNO: Agbogan 25, Tuninetto 13, Russano 10, Ferro, Villata, Framarin 2, Di Matteo 2, Delnevo, Mortarino 9, Trovato 13, Utijin 2, Cerruti. All. Spanu.
CROCETTA: Cuccu 2, Leone 8, Molinario 2, Galluzzo, Andreutti, Possekel 9, Maino 12, Penna, Magnocavalli 2, Gualdi 3, Giordana, Bonadio 4. All. Conti. Ass. Luetto e Bonelli.