Per due quarti e mezzo la Crocetta se la gioca alla pari e a viso aperto in quel di Borgomanero. Il quarto d’ora conclusivo però è tutto di un College padrone assoluto di ogni situazione di gioco, guidato da un dominante Okeke.
Avvio equilibrato e di qualità, con un piazzato di Bonadio, che su assist sulla linea di fondo di Maino porta per la prima volta al comando i torinesi: 2-4 al 1’.
I salesiani sono attenti e attivi e toccano anche il +3 (4-7) mixando pressione, corsa e coralità. Per contro il College cresce a vista d’occhio, facendo quadrato attorno ai centimetri e al talento di Okeke e Airaghi: 14-11 al 5’.
il 19-14 è di De Bartolomeo, libero fuori dall’area, poi un paio di recuperi frutto di perfetto posizionamento a rimbalzo difensivo e attenzione sulle linee passaggio e un’altra iniziativa offensiva di Maino consentono ai salesiani di rimanere agganciati, nonostante le perduranti difficoltà di adattamento su Okeke: bel ricciolo in area di Bonadio e 20-19 all’8’.
Il College attacca il canestro con insistenza e trova ancora i due possessi di vantaggio al 9’ sul 24-19.
Un giro di zona ben fatta e un bel gancio da destra di Molinario permettono agli ospiti di ridurre a 3 i punti di scarto alla prima mini-pausa: 24-21.
Il College riparte alla bersagliera. Transizione velocissima, alzata per Ferrari che inchioda al volo. Applausi.
Per qualche minuto la Crocetta perde il filo e i padroni di casa colpiscono in contropiede con De Bartolomeo: sul 28-21 coach Conti ferma tutto e sistema i suoi a zona.
Mossa giusta al momento giusto. Andreutti viola da lontano il bunker biancoblu con i 3 del 28-24,
assist schiacciato di Maino per Bonadio, che segna da sotto il -2 e si ripete per il pareggio imbucandola dalla media: 0-7, 28-28 al 14’.
Il presidio 2-3 salesiano è efficacissimo, il College gira attorno e spara senza prenderci.
Dall’altra parte, paziente e di squadra, la Crocetta cerca spesso il post basso ma è produttiva con gli improvvisi tagli dentro ispirati da Maino.
Di Leone con la complicità del ferro il 30-30, ma Okeke riprende a fare danni, prima di corsa e poi per due volte da sotto: 38-33.
Perso per infortunio alla mano Andreutti, la Crocetta va ancora da Maino: palla in angolo di Possekel ad eludere il raddoppio e i 3 sulla sirena portano alla sosta sul 40-38.
L’istantaneo 4-0 College alla ripresa è la premessa a quanto accadrà nell’ultimo quarto d’ora.
La Crocetta si riassesta e rientra ancora con un taglio di Bonadio e una tripla di Maino in faccia al difensore. Okeke è ben contenuto, ripartenza veloce e Boeri appoggia il 46-45.
Gli agognini coinvolgono ancora dentro Okeke con successo, Boglio fa tutto il campo, segna e subisce fallo: il libero vale il 50-45.
Le sbavature non mancano, però la Crocetta tiene botta: 51-49.
A cavallo del 25’ un paio di disattenzioni difensive sulla pressione dalla rimessa regalano al College l’ennesimo +5: 54-49. Contro la zona di casa la Crocetta non trova sbocchi, Boglio invece fa male da tre: 57-49.
Il College comincia a dominare a rimbalzo offensivo e Airaghi (14 rimbalzi) concretizza il 60-49.
Gli ultimi 4 minuti del quarto sono tutti appannaggio di Okeke (27+21 rimbalzi): schiacciata prepotente sull’extra-possesso dopo un antisportivo fischiato a Zennato, coppia di liberi e affondata a due mani dopo un prorompente coast to coast: 70-51 al 29’.
Al 32’ i salesiani ritornano a -12, poi solo College: perentorio e significativo il 17-0 che porta al massimo vantaggio sul 94-60 del 39’ segnato da De Bartolomeo.

COLLEGE BORGOMANERO-DON BOSCO CROCETTA 96-62
Parziali: 24-21, 40-38, 70-54
BORGOMANERO: Cecchi n.e., Piscetta 2, Mauri n.e., Ferrari 7, Okeke 27, De Bartolomeo 18, Boglio 15, Attademo 2, Airaghi 18, Loro 2, Ghigo 5, Lanza n.e. All. Di Cerbo.
CROCETTA: Leone 2, Molinario 6, Caputo, Andreutti 5, Bonadio 12, Possekel 4, Maino 20, Penna n.e., Boeri 5, Magnocavalli 2, Gualdi 6, Zennato. All. Conti. Ass. Luetto e Bonelli.