La cornice è di quelle da far tremare i polsi: lo storico, quasi leggendario, palasport di Masnago. Anche l’avversario è di gran prestigio: la Pallacanestro Varese.
Già celebrata a dovere nella sua venuta alla Ballin per la gara di andata, lo scorso 10 dicembre, oggi la compagine biancorossa si presenta alla palla a due da prima della classifica, con la qualificazione già in tasca da mesi, ma tutta l’intenzione di volere fare suoi i due punti per contendere fino alal fine al Campus, che l’appaia al momento, il primato finale.
La Crocetta opporrà, oltre alla cifra tecnica e all’esperienza maturata nel corso del campionato, le armi dell’entusiasmo, del coraggio e dell’irriverenza che ci ha messo contro tutte le altre big del campionato affrontate in precedenza. In alcune situazioni sono stati ottimi propellenti per portare a casa vittorie non pronosticate.
All’andata l’effervescenza e la solidità di gruppo consentirono di giocarsela fin quasi alla fine (61-69 il punteggio). Se basteranno anche dalla palla a due delle 20,30 per i successivi 40 minuti dipenderà in esclusiva dai salesiani. Il modo con cui Varese ha tritato nello scorso turno l’Auxilium fa pensare che non farà regali né sconti.