Due successi nelle prime due giornate – non si sconfina nell’esagerazione se si dice che si tratta di 4 punti più pesanti del valore numerico – la Crocetta torna a giocare tra le mura amiche della Ballin. La terza giornata propone sabato 19 ottobre (ore 21, ingresso gratuito) la neopromossa Amatori Basket Savigliano, che invece finora ha sempre perso: nella prima giornata proprio a Torino ma contro la Ginnastica, sette giorni fa in casa con il Collegno.
Non si tratta assolutamente di un testa-coda, perché la classifica non è per nulla delineata e soprattutto perché, se la cifra della Crocetta è affiorata (al di là dei risultati positivi) nei due big match con Trecate e Bra, quella dei saviglianesi è ancora tutt’altro che chiara.
Ci aspetta la più classica delle partite dalla doppia chiave di lettura – commenta il capitano crocettino Andrea De Simone -. Classifica alla mano, si potrebbe pensare ad un match più abbordabile rispetto ai due precedenti con Trecate e Bra, squadre di primissima fascia. Esserne usciti con 4 punti, con morale e con fiducia nelle nostre risorse, potrebbe indurre ancor più a pensare ad un impegno più alla portata. D’altro canto però partite così sono da annoverare tra le più insidiose, specie dal punto di vista mentale: il rischio di prenderle sottogamba è dietro l’angolo, e poi, aspetto di non secondaria importanza, i nostri avversari avranno grandi motivazioni a conquistare i loro primi due punti in stagione. Giocare contro una delle prime in classifica ne aumenterà ancor più la fame’.
Premesse doverose, da farsi sempre e comunque, perché sempre e comunque gli avversari sono da rispettare appieno. Però nel contempo anche quelle di sponda crocettina non saranno motivazioni di poco conto: ‘Siamo solo alla terza giornata di campionato e, come è naturale che sia, non ci sentiamo per niente appagati dalle vittorie ottenute. Anzi, è assolutamente nelle nostre intenzioni mettere insieme buona pallacanestro e se possibile continuare a vincere. Questo non è un gruppo che si tira indietro o si risparmia: come nei due precedenti, daremo tutto per raggiungere l’obbiettivo e proseguire il cammino intrapreso’.
Per farlo ci vorranno vari fattori positivi. De Simone mette entrambe le mani sul fuoco per quanto concerne l’impegno della squadra ma guarda anche oltre al rettangolo di gioco: ‘Rivolgo un appello ai ragazzi delle Giovanili, ai piccoli del Minibasket, ai genitori e agli appassionati: indossate una maglia gialla come la nostra e venite alla Ballin a fare squadra con noi e a sostenerci!’.