Comincia con un ko casalingo il cammino della Crocetta nella fase per il titolo.
Ci sono sconfitte e…sconfitte: lo stop contro la forte Pms appartiene alla categoria di quelle che permettono di abbozzare un mezzo sorriso.
I salesiani se la giocano a viso aperto e senza alcun timore riverenziale, rimanendoci dentro per larghi tratti. Nel quarto d’ora conclusivo poi sono bravissimi a non sprofondare quando i moncalieresi piazzano la staccata risolutiva, e anzi arrivano a dimezzare con carattere lo svantaggio.
Crocetta volitiva e subito intraprendente nell’attacco al ferro: il 3-0, in appoggiata, è di Pappalardo.
Reattivi anche a rimbalzo, i ragazzi di Conti si procurano diverse rigiocate e tanti falli, ma non sono concreti a gioco fermo. E la Pms, aggressiva che più aggressiva non si può, passa davanti con Graziotto e si porta sul 3-6 al 4′. Tanta l’energia espressa dagli ospiti per salire al doppiaggio al 6’: 5-10.
Lineare nella manovra, la Crocetta fa scelte giuste, anche se difetta ancora nella mira e subisce la rapidità degli ospiti a ribaltare il fronte del gioco: 7-15.
Prima della conclusione del quarto l’intensità moncalierese porta i crocettini in lunetta per altre 5 volte: il bilancio al 50% consente comunque di stazionare nei pressi.
Sul -9 del 10’ pesano, e non poco, gli 11 liberi sbagliati dai salesiani.
Nella prima azione del secondo quarto Pappalardo torna a muovere lo score dal campo: 14-21. Spada rosicchia ancora un punto, la Crocetta fallisce per due volte l’aggancio ma al terzo assalto fa centro: il 19-23 è frutto di un piazzato di Schirru.
Per qualche minuto il vantaggio di Moncalieri oscilla tra i 4 e i 7 punti, poi Vignoli riapre la forbice, sempre di corsa: 22-32. Al 18’ le lunghezze di ritardo dei crocettini salgono a 13: 25-38.
Sul contropiede di Ferrero per il 25-40 a 40” dalla sosta lunga, coach Conti ne cambia cinque: la decisione e i consigli elargiti nell’intervallo scuotono i padroni di casa che alla ripresa si aggrappano al match con le realizzazioni di Schirru: 27-42, 36-46.
La Crocetta gioca senza paura ma continua a pagare a carissimo prezzo qualunque errore commetta e nel minuto che precede la mezzora scivola a -19: 41-60.
Con tenacia, nella prima metà del’ultima frazione, i salesiani si riportano per due volte a -15.
Respinti ancora a -19 in altre due occasioni, non mollano la presa e, mossi dall’orgoglio, nei due minuti conclusivi risalgono la via ancora fino al -12, meritandosi così l’onore delle armi.

DON BOSCO CROCETTA-PMS MONCALIERI 63-78
Parziali: 12-21, 27-40, 43-60
CROCETTA: Salomone 5, Brussino, Kertusha 6, Brugnati 4, Fogliotti, Pappalardo 16, Nsir 3, Spada 5, Lo Buono 3, Diallo, Schirru 20, Rossano 1. All. Conti, Ass. Maino.
MONCALIERI: Graziotto 4, Vignoli 18, Manosperti 3, Vercellio C. 12, Vercellio G. 3, Gesualdo 6, Lingua 4, Fea 11, Nicosia 3, Rubatto 8, Ferrero 4, Cellini 2. All. Mosso.