Tutto come da pronostico al PalaBallin. Vince con largo margine la capolista Eridania, la Crocetta esce comunque a testa altissima, giocando una gara vera, volenterosa per atteggiamento ed apprezzabile sotto il profilo tecnico.
Inizio promettente dei gialloverdi, che ci mettono voglia ed energia, vanno con determinazione a procurarsi tiri liberi (ne realizzano la metà), sono ficcanti ed insistenti nel cercare il ferro, mettendo il dito sulla piaga di una difesa avversaria più dotata sotto il profilo strutturale ma poco dinamica.
Il resto lo fa una difesa, che concede centimetri a tutti gli avversari ma è sempre ben piazzata e pronta a ribaltare il gioco in velocità: 10-8 al 4’.
Con il passare dei minuti l’Eridania fa valere la differenza fisica a rimbalzo, guadagnandosi numerose rigiocate, la Crocetta gioca bene di squadra e ribatte colpo su colpo, rendendo la partita gradevole ed equilibrata: 16-16 all’8’, 24-25 al 12’.
Gli ospiti crescono a vista d’occhio, alzano la pressione e si propongo fin sulla rimessa dal fondo e diventano padroni della situazione grazie ai recuperi e ai rimbalzi offensivi in serie: 24-34 al 14’. La progressione dei biancoblù eridani è dirompente: 29-43 al 17’, 33-50 al 20’, +30 nel terzo periodo, +40 nel quarto.
La tripla cifra gli ospiti la scavallano sul 60-101 a poco più di due minuti e mezzo dall’arrivo.

DON BOSCO CROCETTA-ERIDANIA BASKET 73-112
Parziali: 22-22, 33-50, 46-78
CROCETTA: Buonanoce 8, Romano 34, Miraglia 2, Marzetto 8, Tulloc 4, Gallino 2, Dionisio 9, Muscarà 2, Odisio 2, Marro, Brunero 2. All. Quagliolo. Ass. Ferrero.
ERIDANIA BASKET: Bosio M. 10, Panata 15, Bosio S. 15, Lachello 18, Aimone, Sandrone 3, Balestra 2, Pettiti, Risso 7, Do 4, Lunardi 26, Dettoni 12. All. Mosso.