Prosegue senza conoscere soste la corsa parallela di Crocetta e Ginnastica in vetta alla classifica di C Gold.
Al colpaccio dei Reali a Moncalieri, i salesiani rispondono rispettando il pronostico nell’altro anticipo giocato a Casale Monferrato e calano pure loro il poker.
La gara del PalaFerraris, quella vera, dura qualcosa meno di 5 minuti, poi con una sterzata decisa i ragazzi di Conti prendono la via della fuga senza più voltarsi indietro.
Nonostante qualche grattacapo procurato dalla zona monferrina nei due quarti centrali, la Crocetta veleggia sempre indisturbata e, spinta da una solida fiducia, controlla senza mai andare in sofferenza, dando ampio minutaggio alle rotazioni e preziosissimo fiato ai ‘veterani’.
Partenza lentissima, tanti possessi in arrivo dal gioco delle perse e dei recuperi, ma scarsissime realizzazioni, con le due squadre ferme al palo o quasi.
Tre rimbalzi in attacco nella stessa azione e un viaggio in lunetta non asciugano le polveri dei crocettini, che si sbloccano con De Simone dalla media dopo 2’: 3-2.
Le cadenze sono compassate, si gioca sempre a difesa schierata e, nonostante gli aiuti salesiani siano attenti e disciplinati, il coinvolto Da Campo trova qualche metro in avvicinamento: buon uso del perno e tabellone che segna 5-2.
Quindi per 7 minuti Casale non segna più, vittima dei tantissimi tiri sbagliati e soprattutto alle prese con un avversario che taglia fuori alla perfezione e, sovrano assoluto dei rimbalzi, concede pochissimo dentro al pitturato,
I salesiani iniziano a farsi vedere anche nell’altra area, seppur per qualche minuto ancora non muovano lo score.
Il secondo canestro su azione della serata arriva solo al 5’: il backdoor di Pasqualini, su assist schiacciato di De Simone, è lo spartiacque del match insieme all’ingresso in campo di Antonietti, autore del primo vantaggio esterno sul 5-7.
Attentissima, la difesa crocettina mette insieme rimbalzi e recuperi in serie, a fronte di una formazione di casa che, senza linee interne praticabili, si perde in una forzatura dietro l’altra dal perimetro e in una vagonata di perse.
Il terzo recupero di fila è tradotto sempre da Antonietti. Sul successivo tiro senza esito dei locali, Possekel taglia la lunghezza del rettangolo per il 5-11 che induce Casale al timeout.
Non serve a gran che, visto che al ritorno sul parquet i biancoblu sprecano ancora e Maino li affonda da tre in ripartenza: 5-14.
Casale prova ad allungarsi a caccia della palla ma si fa pescare fuori equilibrio: il quarto fallo di squadra fa il resto. Antonietti e Giordana sono perfetti dalla linea e break e distacco aumentano.
Antonietti procura danni a non finire, Maino e Giordana confezionano un dai-e-vai da manuale (non letto e quindi non difeso) e a 30 secondi dal 10’ la sentenza finale è già mezza scritta: 5-22.
De Simone ci mette altre due pietre sopra a chiusura della prima manovra del secondo quarto: 5-24 (il totale è 0-22).
Dopo 8 minuti di buio completo, la Casale Basket riparte con Scappini, ormai però è tardi. I padroni di casa si attaccano all’orgoglio giovanile, portandosi per un paio di volte a -14, la Crocetta è in controllo di tutto, macina gioco in serenità e riparte con tre diagonali di Bonelli: 12-30 al 13’.
La transizione difensiva dei salesiani non lascia soluzioni affidabili dal palleggio e i monferrini provano a giocare in post: Da Campo si estende bene per il nuovo -14 ma commette subito dopo il terzo fallo, lasciando i suoi senza l’unico punto di riferimento affidabile in attacco.
Trovando ora più campo per correre, la Crocetta va in contropiede con Pasqualini: 17-33 al 16’.
Conti getta nella mischia il recuperato Pozzato, che bagna l’esordio stagionale con un quarto d’ora di buona qualità,
Il margine consistente condiziona un po’ la vicenda e così, tra una persa e l’altra, negli ultimi 4 minuti del tempo gli ospiti rallentano contro la zona e fanno registrare solo 4 liberi. Che comunque bastano e avanzano per vivere più che tranquilli.
Dopo l’intervallo Casale è sempre a zona, la Crocetta circola palla con pazienza e costruisce tiri aperti, anche se le percentuali da lontano non danno gran conforto.
Ci pensano Antonietti e Maino (tripla) a ritrovare la retina con palla in movimento dopo parecchi minuti in bianco: 24-42 al 25’.
Tra i 16 ei 18 punti, i locali sprofondano del tutto poco prima della mezzora, sbagliando tutto lo sbagliabile: di Possekel e Antonietti il 30-52 del 29’.
Bonadio dà il la al periodo conclusivo con due iniziative da sotto. Negli 8 minuti che restano la Crocetta arriva per tre volte (una con Pasqualini, due con Andreutti) sul +31.

CASALE BASKET-DON BOSCO CROCETTA 42-72
Parziali: 5-22, 20-37, 31-55
CASALE: Sirchia 7, Cappelletti 6, Da Campo 8, Galluzzi 2, Feng 4, Bontempi, Romagnoli 6, Evangelisti, Avonto 4, Bertana 2, Scappini 3. All. Mattioli.
CROCETTA: De Simone 4, Andreutti 4, Pasqualini 10, Bonadio 9, Possekel 8, Maino 8, Bonelli 5, Antonietti 12, Giordana 6, Pozzato 4, Barraz 2. All. Conti. Ass. Usai.