Il +26 a favore della Crocetta siglato da Gualdi al 19’ sembra ipotecare l’incontro del PalaBallin. E invece il College ribalta tutto con un secondo tempo clamoroso (27-54 il parziale) e si mantiene in corsa per il titolo di categoria.
Partenza all’arma bianca della Crocetta, che con 4 giocatori diversi a segno si porta sull’8-0.
Il College entra in partita ma deve fare i conti con la grande intensità messa in campo dei gialloverdi che recuperano più volte il possesso, corrono veloci dall’altra parte e arrivano al doppiaggio sul 14-7 con Pagetto.
La Crocetta si fa sentire a rimbalzo e taglia in due con insistenza la prestante zona avversaria.
Prima del 10’ il College trova qualche smagliatura nella rete gialloverde e ci si infila con Cristina e Giacomelli, ma rimane distante: 27-17.
Organizzata e volitiva, nei primi 4’ del secondo quarto la squadra di casa alza ancora i giri del motore e con una bomba di Valetti scrive il +15 al 14’: 36-21.
E non è finita. i torinesi girano palla con pazienza e giusta velocità attorno alla zona e colpiscono due volte con Boeri, bravissimo a prendere il tempo alla retroguardia ospite per il 41-22 del 16’.
Il taglia-fuori funziona alla perfezione e apre la manovra crocettina a rapide ripartenze. Di Penna i tre in diagonale del +22 al 17’.
In campo c’è una squadra sola: Boeri prende la linea di fondo e deposita dolce il 48-24.
In chiara difficoltà nel costruire scelte accettabili, il College mostra la corda anche in fase arretrata: come in occasione del 50-24, massimo distacco del match, realizzato da Gualdi su lucido cambio di lato di Penna al 19’.
Quando tutto sembra finito con ampio anticipo, ecco che l’impressione trova pronta smentita.
A cavallo dell’intervallo il College cambia marcia, difende forte come non aveva fatto in precedenza e ribalta il gioco in velocità: il break di 0-14 (50-38 al 22’) ha in Giacomelli il protagonista assoluto. Il numero 4 agognino è in trance e colpisce anche da tre, quindi contropiede di Manto al 24’ e il College torna in cifra unica di svantaggio: 52-43.
Dopo 4 minuti abbondanti senza muovere la retina, la Crocetta torna a segnare, ma il College riduce ancora il gap: 52-45 (parziale complessivo di 2-21).
Quando l’inerzia pare ormai dalla parte ospite, la formazione di Conti ha una reazione: il 9-0 che porta al 61-45 del 26’ è figlio della zona e delle segnature di Penna e Zennato, ma soprattutto di una ritrovata determinazione e di giocate di squadra concrete ed efficaci.
La circolazione torna fluida, come dimostrano i tre di Gualdi per il 70-56 del 29’.
Poi il deja vu: tra il 29’ e il 34’ la Crocetta ferma del tutto ‘le macchine’, il College non ne approfitta subito ma rosicchia: bomba in caduta di Romerio, rimbalzo offensivo di Piscetta: 73-69 al 36’.
Un antisportivo trasformato dalla linea da Giacomelli porta il College e -2 quando mancano poco più di tre minuti e mezzo.
Il sorpasso è nell’aria: lo segna, con l’aiuto della sorte, ancora Romerio, ancora da tre, con la palla che si impenna altissima e si insacca a piombo nella retina: 73-74.
Un minuto e mezzo di punto a punto, poi Piscetta rompe gli equilibri con un rilascio quasi spalle a canestro tra magico e il fortunoso che s’insacca e porta in dote il +3: 77-80.
Valetti va in lunetta per tirarne tre: 0 su 3, il College non chiude, la Crocetta sbaglia ancora e Giacomelli la castiga con il sottomano in entrata del 77-82 lasciando sul cronometro 21 secondi.
L’ultimo assalto crocettino non va, rimbalzo College, apertura per Benessahraoui che sigilla la vittoria ospite.

DON BOSCO CROCETTA-COLLEGE BASKETBALL 77-84
Parziali: 27-17, 50-30, 70-58
CROCETTA: Valetti 9, Caputo 4, Pagetto 6, Penna 11, Boeri 19, Magnocavalli 3, Salvadori 2, Gualdi 13, Zennato 10, Regis. All. Conti. Ass. Luetto e Bonelli.
BORGOMANERO: Manto 6, Fedorenko 4, Giacomelli 26, Piscetta 14, Mauri 7, Giustina 2, Lanza, Romerio 12, Benessahraoui 5, Cristina 6, Pettinaroli, Ravasi 2. All. Scaglia.