Che in casa della capolista Collegno i 2006 avrebbero incontrato tante difficoltà nessuno se lo era nascosto alla vigilia. Il campo conferma in pieno le previsioni, ma come all’andata i gialloverdi giocano con grande generosità e, anche se solo a tratti, riescono anche a starci dentro.
I padroni di circolano palla a gran velocità e con precisione, la Crocetta fatica a saltare il pressing alto e sconta pure qualche transizione difensiva fuori equilibrio ritrovandosi in fretta oltre i 10 di ritardo: 13-2 al 6’.
Meglio i ragazzi di Tassone e Maino nelle fasi iniziali secondo quarto (19-10 al 14’), anche se il Collegno non si distrae mai: 24-12, 35-18.
Nel secondo tempo la Crocetta lotta ancora con vitalità e prova a fare la sua partita a distanza, con coraggio a applicazione: 37-25 al 21’.
Sul 41-31 gli ospiti falliscono entrambi i liberi per tornare sotto i 10 e subiscono la perentoria ripartenza collegnese, fatta ancora di tanta pressione nella metà campo avversaria: lo svantaggio sale dal 48-33 al 57-35, al 63-39, al 67-41, per poi toccare il suo apice negli ultimi secondi di gara dopo un doppio contropiede solitario dei biancorossi.
Partita difficile per le nostre ‘corde’ attuali e contro una squadra molto forte – commenta coach Claudio Maino -. Il giudizio è positivo per quanto riguarda alcuni aspetti difensivi che dovranno pian piano diventare i nostri principi cardine, ma sono ancora tante le difficoltà sul fronte offensivo. Ora ‘testa’ alle prossime che ci aspettano’.

COLLEGNO BASKET-DON BOSCO CROCETTA 74-47
Parziali: 15-6, 37-23, 55-35
COLLEGNO: Marcato 9, Eandi 6, Bossola 15, Il Grande 7, Brighina 2, Raverta 6, Giovannini 11, Bombara, Sorge, Milone 14, Palumbo 4, Sacco. All. Leccia.
CROCETTA: Salomone, Brussino, Kertusha 8, Brugnati 4, Fogliotti, Pappalardo 5, Nsir 1, Manca, Montafia 8, Mancini 6, Schirru 5, Rossano 8. All. Tassone. Ass. Maino.