Match point (casalingo) fallito. E ora la via verso la Final four di Coppa si fa complicata. Il Pegli espugna la Ballin e non solo riapre il discorso, rimandando all’ultima giornata il verdetto della qualificazione alle semifinali, ma, calendario alla mano, rovescia pure a suo favore il pronostico.
Al salto a due la Crocetta lamenta assenze importanti e una condizione generale non ottimale, ma è soprattutto l’atteggiamento giusto a mancare: poco concentrati, anzi proprio distratti, i salesiani mettono insieme una camionata di errori al tiro e tante sbavature in difesa, subendo Devoto sul finire del primo quarto (9 punti di fila nell’8-14 del 10’) e De Natale ( pure lui in 10 minuti) per tutto il secondo.
Nonostante tutto, riescono a rimanere in scia con i canestri di Regis e Bonansea, e a chiudere le prime due frazioni sul -6.
La ritrovata attenzione difensiva e la zona consentono alla Crocetta di acciuffare la parità a metà del terzo periodo. Aggancio effimero, perché già prima della mezzora i genovesi sono già nuovo due possessi più in là.
Nel quarto periodo, i padroni di casa non trovano più tiri puliti e le scelte poco razionali danno una sostanziosa mano alla fuga dei liguri. Bravi di loro a capitalizzare con continuità. con Ventura e Vagnati.
Il massimo vantaggio lo sigla Ventura nell’ultimo possesso della gara.

DON BOSCO CROCETTA-BASKET PEGLI 46-64
Parziali: 8-14, 26-32, 39-45
CROCETTA: Salvadori 2, Maltese 2, Papagno, Unia 4, Regis 16, Valentini 6, Arfinengo, Noce, Naretto 2, Fabi, Bonansea 14, Posskel. All. Pozzato.
PEGLI: Augliera 6, Schiano 5, Ventura 7, Facco 2, Devoto 13, Notari 3, Bertagna, Vagnati 6, De Natale 22. All. Conte.