Successo che vale doppio, anzi triplo, quello ottenuto dai 2006 all’Oasi Laura Vicuna.
Permette alla Crocetta, sempre seconda, di tenere il passo della capolista Crocetta; arriva in casa di una diretta concorrente alla qualificazione alla fase Top, distanziata ora di 2 lunghezze; e soprattutto porta a 2-0 gli scontri diretti. A tre giornate dal termine della prima fase, se non è un’ipoteca al passaggio del turno, poco ci manca.
‘Un’ottima prova di squadra, come testimoniato anche dai 5 giocatori in doppia cifra – dice soddisfatto coach Franz Conti -. Contro un avversario tosto, che non ha mai mollato, siamo stati bravi a giocare intensi e concentrati fino alla fine’.
Dopo 5 minuti di assestamento, la Crocetta mette dalla sua il punteggio con i canestri di Lino e del 2007 Cellino.
L’Oasi tiene botta e chiude sotto di 5 un pirotecnico primo periodo. Poco può invece nel secondo a fronte delle percussioni dell’incontenibile Schirru. Nei 5 minuti che portano al riposo Salomone e Lo Buono danno un sostanzioso contributo in chiave realizzativa e a metà del cammino i salesiani vantano un incoraggiante +16.
Il Natale è ancora lontano e i rivaltesi Gioiosa e Panealbo lo confermano a più riprese. La puntualità in zona gol di Spada e Lo Buono e una difesa che fa sempre lavorare i padroni di casa al limite del possesso tengono comunque sempre i salesiani a distanza di sicurezza.
Al via dell’ultimo quarto il vantaggio si è ridotto a 12 lunghezze, ma la Crocetta non concede altro e, con l’apporto di ben 7 marcatori diversi, mette a tacere qualunque spunto di rimonta dell’Oasi, tenendosi sempre oltre doppia cifra.

OASI LAURA VICUNA-DON BOSCO CROCETTA 64-80
Parziali: 22-27, 32-48, 51-63
OASI: Macaluso, Prinetto, Scioscio, Gioiosa 25, Panealbo 18, Boscolo 3, Zaccaria 4, Tosco 2, Donnarumma 2, Dall’Aglio 10, Bissacco. All. Musto.
CROCETTA: Salomone 12, Brussino 2, Cellino 10, Kertusha 6, Diallo, Brugnati, Manca, Lo Buono 10, Rossano 4, Lino 8, Schirru 16, Spada 12. All. Conti. Ass. Maino.