I 40 punti di distacco virtuale non fotografano appieno l’amichevole della Ballin. Anzi sono piuttosto bugiardi. Per due quarti e mezzo la Crocetta è in grossissima difficoltà a fare qualunque cosa al cospetto di una Beinaschese solida, pratica e capace pure di viaggiare ad alte velocità.
Poi sale in cattedra un sontuoso Magnocavalli. Negli ultimi due periodi la differenza la fanno anche le superiori risorse fisiche della più giovane compagine salesiana.
Primo quarto crocettino da insufficienza piena. Gli ospiti mischiano le difese, disorientano l’avversario e colpiscono in ripartenza: 0-6. Coach Tassone ricorre più volte al time-out e ai cambi, ma è la Beinaschese a dettare il gioco: la difesa crocettina concede troppo in tutto e si fa pescare sempre impreparata: 4-13 al 5’.
La mancanza di equilibrio e un atteggiamento non all’altezza costringono i gialloverdi alla rincorsa. Nel minuto finale Gualdi li avvicina a -3, ma il possesso del pareggio è l’ennesimo spreco del quarto: 12-15.
Una tripla di Caputo e una pressione che non consente alla Beinaschese di passare la metà campo portano finalmente la Crocetta in partita in avvio di seconda frazione: 5-0.
Ad intensità e raddoppi i salesiani non abbinano però incisività offensiva e precisione, anche se Gualdi in contropiede fa 11-6.
La replica beinaschese è di forza ed esperienza: la Crocetta torna a perdersi, subisce in qualunque zona del campo e si fa sorpassare: 13-14.
Gli ospiti ripropongono la zona, Boeri la trafigge per due volte in mezzo: 19-16. I salesiani non brillano certo, però si tengono davanti, grazie pure agli errori avversari dalla lunetta: 19-17 al 20’.
Terzo quarto pirotecnico (31-20 il parziale). Lo inaugurano gli ospiti (0-5, 3-8), la replica crocettina è da punto esclamativo: tripla di Caputo, tripla di Gualdi e pareggio a quota 8.
Poi la retroguardia gialloverde, finalmente puntuale, un paio di iniziative di Pagetto e soprattutto la decisione di Magnocavalli nell’attaccare il canestro cambiano l’inerzia. I suoi 12 punti in 5’ mettono al tappeto la Beinaschese, che nel quarto periodo non c’è proprio più: Magnocavalli ne segna altri 10 in 4’, Galluzzo concretizza un paio di movimenti sotto, il carburante ancora nel serbatoio fa il resto. Gli ospiti sono sulle gambe, faticano a rientrare e vengono travolti: bomba di Regis, contropiede di Gualdi, Boeri mette il dito sulla piaga, recupero e canestro facile di Zennato: 25-3.
Stessi argomenti nei 10 minuti supplementari: le triplette di Valetti e Gualdi (due) consegnano il punteggio ad una Crocetta ancora fresca e carica.
Il superamento di quota 100 comunque non cancella le fatiche – tecniche e mentali – del primo tempo.

DON BOSCO CROCETTA-BEINASCHESE (108-64)
Parziali: 12-15, 19-17, 31-20, 25-4, 21-8
CROCETTA: Caputo 14, Cuccu 14, Valetti 5, Magnocavalli 22, Unia 2, Ugoccioni 2, Galluzzo 6, Zennato 2, Boeri 11, Pagetto 8, Regis 3, Gualdi 19, Del Balzo. All. Tassone.