Alla fine la capolista College ha imposto la legge del più forte, ma dal confronto di sabato scorso al PalaBallin la Crocetta è uscita rafforzata in alcune delle sue convinzioni: ‘Anche se perdere di circa 20 punti non piace mai a nessuno, guardiamo alla prestazione nel suo complesso come un passo in avanti nel percorso di crescita che stiamo seguendo’, sottolinea il vice coach gialloverde Matteo Luetto.
I tanti giovani in campo cominciano a prendere confidenza con la categoria. Vero che davanti avevamo una squadra altrettanto, se non più giovane della nostra, ma il College ha potuto mettere nel match maggiore esperienza a questi livelli. Non a caso è l’unica squadra imbattuta del campionato e ha messo insieme finora scarti di punteggio spesso molto consistenti’.
Come all’andata, la Crocetta è rimasta in partita e vicina nel punteggio per oltre metà gara: ‘In più abbiamo tenuto un atteggiamento positivo e combattivo fino alla fine. La qualità degli avversari, fisica oltre che tecnica, è venuta fuori nel terzo quarto costringendoci a rincorrere ma non abbiamo mai mollato e questa solida mentalità è un altro aspetto che ci conforta e conferma la bontà del lavoro che stiamo facendo tutti insieme ogni giorno in palestra dall’inizio della stagione’.