Prima gara vera del pre-campionato per la giovanissima Crocetta.
All’Einaudi di Moncalieri, nella semifinale della ‘Solidarietà va canestro – Memorial Gontero’, di fronte c’è l’Abet Bra, una tra le più accreditate protagoniste della prossima C Gold.
Primo tempo contratto su entrambi i fronti. E non potrebbe essere diversamente: il ritmo e le sensazioni della partita sono solo in parte riproducibili in allenamento e il clima di gara manca da troppo tempo per ammortizzarne gli umori in così pochi minuti.
Nel batti-e-ribatti iniziale spiccano le triple di Maino (2) da una parte e Abrate dall’altra: 7-10.
Il -1 è di Possekel, replica Drame dalla lunetta: al 9-15 del 9′ mette una toppa sempre Maino, ancora dalla lunga distanza.
In chiusura di quarto Galluzzo si svita sotto canestro e la Crocetta rivede la preda: 14-15.
Ma davanti rimane sempre l’Abet, anche se il divario si mantiene intorno ai due possessi: i gialloverdi faticano a trovare la retina e soprattutto sotto le tabelle, e il Bra si riporta a +5 al 15′: la bomba di Cortese (18-23) induce Conti a riparare in timeout.
Subìto il 18-25 in contropiede da Cagliero, la Crocetta prova a starci dentro con Maino e Boeri. Ma la tensione gioca un paio di brutti scherzi: il braidese Tiberti schiaccia e ci aggiunge un libero per il 22-30, su cui Conti ci parla ancora sopra a poco meno di 4 minuti dalla sosta lunga.
Maino accorcia da tre, poi poco appresso si butta dentro subendo un contatto, non ravvisato. Arriva invece l’antisportivo. E nel minuto e mezzo che porta al riposo l’Abet spacca in due la gara con Cortese, prima a chiudere una manovra di ottima fattura, quindi da tre: 27-38.
Alla ripartenza l’Abet se ne va: nello 0-4 ancora una tripla di Cortese: 27-42.
L’Abet ha le vele spiegate e con Abrate vola sul 29-46. Ci prova Molinario, da 2 e da 3, a tenere in riga la Crocetta.
Abrate da tre, Drame da dentro e sul -19 del 25′ (32-51) coach Conti è di nuovo indotto a fermare tutto.
I salesiani si aggrappano a Maino, autore di due triple nel giro di un minuto. I cuneesi non concedono spazio e anzi, con Abrate in contropiede e Zabert da tre, riscrivono il massimo vantaggio al 18’: 38-58.
I giovanissimi gialloverdi Penna e Galluzzo non ne vogliono sapere di alzare bandiera bianca, però in un inizio di ultimo quarto segnato da tanti falli e altrettanti liberi, l’Abet si riporta sopra i 20: 42-64.
Il -24 arriva al 34′ (42-66) sul quinto fallo di Bonadio.
Sul parquet con un quintetto tutto Under, la Crocetta rosicchia qualcosa, poi nel minuto conclusivo rivede altre due volte il -24, sempre per mano di mano di Tiberti.
Nota lieta, anzi lietissima, tra le file crocettine: il rientro di Dario Leone, che si era infortunato in allenamento a settembre del 2019.
Domenica 11 ottobre alle ore 10 i salesiani giocheranno le finalina per il terzo posto del torneo contro la perdente il Basket Club Serravalle, sconfitto nel pomeriggio dal Collegno nella seconda semifinale.

DON BOSCO CROCETTA-ABET BRA 48-72
Parziali: 14-16, 27-38, 42-59
CROCETTA: Andreutti 1, Boeri 2, Bonadio 2, Caputo 3, Leone, Galluzzo 4, Giordana, Maino 19, Molinario 7, Penna 2, Possekel 8, Valetti. All. Conti. Ass. Luetto e Bonelli.
BRA: Cortese 19, Drame 6, Cagliero 7, Gramaglia 2, Abrate 10, Gioda 6, Zabert 3, Colli 3, Negro 2, Tiberti 14. All. Lazzari.