Pronostico rispettato a Novi Ligure. La Crocetta passa sul campo del fanalino di coda del girone, ma, e questo va oltre quanto si potesse ipotizzare alla vigilia, lo fa senza alcun patimento: i ragazzi di Tassone prendono in mano partita e punteggio fin dalla seconda metà del primo quarto, senza più arrivare a farsi insidiare.
Avvio lentissimo, con la due squadre che ci mettono oltre 5 minuti per trovare un minimo spunto degno di nota: per parte ospite il 4-4 è tutto di Cuccu.
Dopo un time-out, il Novi si ripresenta più vivo e con Chiappino e un rimbalzo di Costantino, dimenticato colpevolmente dalla difesa crocettina, sale sull’8-4.
I salesiani però non stanno a guardare e alzano intensità dietro e ritmo davanti: il risultato è che fioccano i recuperi e i falli: Caputo e Cuccu sono perfetti dalla linea, Ugoccioni si muove a dovere e segna, poi va pure lui in lunetta per i due dell’8-14.
Nella girandola dei cambi il Novi si perde ancora di più, mentre la Crocetta è continua e impermeabile.
Magnocavalli chiude il primo quarto, Ugoccioni, ancora a gioco fermo, apre il secondo con altri due liberi: 8-16. Il parziale rimane aperto perché i salesiani tengono le gambe piegate e gli occhi su ogni linea di passaggio, recuperando ancora in serie. Sul fronte opposto, Pagetto centra la prima tripla del match, Caputo corre la lunghezza del campo senza incontrare ostacoli e al 13’ sull’8-21 (0-17 il break), i gialloverdi si scrollano di dosso l’avversario,
Una sospensione tecnica ridà un po’ di ossigeno agli alessandrini, che nel giro di un paio di minuti limano qualcosa: 17-25. Avrebbero anche la chance per avvicinarsi ancora ma il tourbillon di cambi difensivi crocettini li costringe ai 24 secondi e sul ribaltamento Valetti la piazza da lontano per il nuovo +11 del 18’.
Respinta la timida avance, la Crocetta riparte a tavoletta. Un 2+1 di Galluzzo e un jump di Zennato chiudono il primo tempo, il secondo lo battezza Pagetto, con la terza bomba ospite e poi con il canestro del secondo +19 di fila sul 19-38.
Antisportivo di Camera sullo stesso Pagetto: un libero dentro, sul possesso addizionale, Ugoccioni su assist di Zennato porta per la prima volta i salesiani sopra quota 20: 19-40.
Mancano 16 minuti e 21 secondi alla sirena conclusiva, ma di fatto l’incontro si chiude qui: lo scarto oscilla infatti sempre tra i 19 e i 21 punti.
Da segnalare ancora, intorno al 25’, il doppio tecnico per proteste, e conseguente espulsione, del novese Cepollina. Un altro tecnico, al 33’, al compagno di squadra Camera; e infine il massimo vantaggio torinese di tutta la serata, proprio nei secondi finali, grazie a due liberi di Gualdi e un canestro di Zennato.

PALLACANESTRO NOVI 1980-DON BOSCO CROCETTA 37-60
Parziali: 8-14, 17-33, 26-45
NOVI: Camera 5, Sanni, Dispensieri 9, Costantino 10, Cepollina 2, Lenzi 4, Tortorelli, Scotto, Dallera, Noè, Fallabrino, Chiappino 7. All. Caraccio.
CROCETTA: Galluzzo 3, Caputo 4, Ugoccioni 13, Pagetto 9, Magnocavalli 4, Valetti 7, Del Balzo, Zennato 7, Cuccu 8, Regis, Varetto, Gualdi 5. All. Tassone, Ass. Luetto.