Con una prova che rasenta la perfezione la Crocetta fa suo il big match interno contro il fortissimo Collegno e, proprio in virtù dell’ampio (e peraltro) inatteso scarto, mette il naso davanti ai biancorossi e al Novara Basket in vetta alla classifica del girone.
Tanti gli aggettivi spendibili per descrivere la prestazione dei salesiani di Grattini e Luetto. Con molti si sfiorerebbero stucchevoli picchi di enfasi, e non è il caso. Quello che ci piace di più è banale ma chiarificante: presenti.
Sempre, su ogni palla, in ogni azione, in ogni centimetro del campo, in ogni secondo di gioco, anche quando la gara ha già preso una direzione senza ritorno.
Fin dalle primissime giocate si capisce che la Crocetta c’è (e il Collegno no): il 5-0 è tutto di Rossetti, Savarino si butta dentro, subisce fallo e realizza entrambi i liberi: il 7-0 che al 2′ costringe già gli ospiti al time-out nasce però in larga misura da un atteggiamento difensivo feroce e lucido nello stesso tempo.
La sospensione non porta dentro alla partita il Collegno, che anzi subisce ancora in maniera da non credere vistala forza della squadra: Rossetti ha spazio e infila il 9-2, quindi recupera nel cerchio di centrocampo e corre verso l’11-6.
Alla ricerca di un ritmo di gara che non troverà mai, il Collegno mette in fila falli su falli e si fa pescare ancora disattento: Savarino dal palleggio fa 13-6 al 6′.
Tutto quello che si muove nella meta campo di pertinenza è toccato o sporcato da Cian (16, 9 rimbalzi, 7 recuperi, valutazione 30), protagonista di una partita superba.
L’attenzione sulle linee di passaggio è massima e frutta caterve di ripartenze: Cellino e Balma ne traducono un paio per il 20-8 del 9’.
L’energia della squadra salesiana non conosce argini: Balma attacca e va ancora a tirare a cronometro fermo: 2 su 2, 22-10.
Collegno arranca in difesa, dove non tiene l’1c1 e fatica tantissimo anche sull’altro versante, dove Pomposelli prova ad imporre la propria fisicità ma deve fare i conti presto con i falli e soprattutto con gli aiuti crocettini che non gli concedono la solita verticalità.
Altra persa ospite, Cian si arresta e tira in faccia al diretto marcatore: 27-10 al 14’.
Balma non ha di certo paura di sporcare la divisa, si butta sul miliardesimo passaggio intercettato da un compagno e da terra serve Cian, che non ci pensa due volte a spararla da tre. A segno, naturalmente.
Lo stesso Balma ci aggiunge un crossover (da applausi) condito da fallo e tiro libero: 33-15 al quarto d’ora.
In lettura anticipata e costante di qualunque cosa si muova, la Crocetta arriva ancora prima sulla sfera: Balma in diagonale per Savarino che da tre realizza il 36-17.
Poi per un paio di minuti i gialloverdi tirano il fiato, ma la pacchia per il Collegno dura poco. Cian e Cellino leggono ancora alla perfezione la difesa avversaria e affondano la lama nel burro:
43-25 al 19’.
Di Savarino al 22’ il contropiede, sull’ennesimo rubata, per il 50-31.
Cian mette le mani ovunque, sia in difesa che in attacco: 52-31.
Il Collegno non può che ricorrere al fallo. Sul 55-33 del lucidissimo Cellino al 26’, la Crocetta si fa un po’ leziosa e gli ospiti tornano sotto quota 20. Ma solo per qualche secondo, Rossetti infatti riprende subito a crivellare la retina: 62-37.
A seguire tanti fischi, tanti liberi, anche un tecnico per proteste alla panchina di Collegno, quindi nei due minuti iniziali del quarto periodo non segna nessuno. I padroni di casa sono comunque sempre padroni anche della situazione, come dicono i successivi intermedi: 67-42 al 34′, 70-46 al 36’, 74-48 al 38’.
Savarino pianta gli ultimi due chiudi con il rimbalzo-e-canestro del 78-50.
Molto soddisfatto coach Grattini, che non si fa coinvolgere dall’euforia per il risultatone e guarda oltre: ‘Approccio complessivo giusto, molto equilibrio in difesa, ma anche alcuni errori da evitare.
Aspettiamo miglioramenti individuali specifici e maturità per aggiungere profondità nella gara e nella stagione’.

DON BOSCO CROCETTA-COLLEGNO BASKET 78-50
Parziali: 22-10, 44-29, 62-40
CROCETTA: Trogu 3, Balma 9, Barbato 4, Besostri, Cian 16, Cellino 16, Gallino, Romagnoli D. 2, Romagnoli E. 1, Rossetti 13, Savarino 14, Vianello n.e. All. Grattini, Ass. Luetto.
COLLEGNO: Agnes 1, Pomposelli 2, Serafino, Previati 7, Garzella 6, Gabbiani 9, Altobelli 19, Taverna, Mulatero, Re, D’Angeli, Morra 6. All. Leccia.