Il Presidente Roberto Romagnoli ha voluto esprimere tramite le sue parole, quelli che sono e saranno gli obiettivi della Don Bosco Crocetta Pallacanestro, per quest’anno e per quelli a venire.
La stagione è ripresa ufficialmente da Lunedì scorso, dove al PalaBallin hanno ripreso gli allenamenti alcune squadre giovanili.

Ecco a voi l’intervista al Presidente.

Presidente è iniziata una nuova stagione. Un bilancio però sulla stagione particolare appena trascorsa è necessario, per dare continuità.

Sicuramente positivo nonostante le oggettive difficoltà presentatesi durante l’anno sportivo.
Sono aumentati i numeri e la qualità del lavoro svolto e abbiamo lanciato l’interessante iniziativa del Camp di Specializzazione.

Ora siamo già orientati e proiettati verso il futuro, quest’anno quali sono le previsioni

Sono assolutamente rosee.
Partiranno la doppia squadra Under 13, le prime squadre femminili nel Minibasket ed sono state potenziate l’area tecnica e l’area dei preparatori atletici.
La nostra proposta educativa che mira alla formazione spirituale e fisica dei ragazzi non cambia di una virgola, ma aumentano notevolmente i contenuti della nostra proposta formativa e le opportunità di attività per un numero sempre più ampio di ragazzi.

Obiettivi a lungo termine, il futuro come sarà e come vorrà essere alla Crocetta?

L’obiettivo principale resta sempre il medesimo: continuare a fare bene nell’interesse unico dei ragazzi e cercare di farlo in un ambiente sempre più positivo, sereno e di massima disponibilità e collaborazione fra tutti coloro (Salesiani incaricati, dirigenti, allenatori, istruttori, preparatori, ecc.) che ogni anno rendono possibile e reale questo “luogo di sogno” per i nostri ragazzi.
Le vittorie non ci interessano di per sé, ci interessa il modo nel quale desideriamo raggiungerle!

Quale può essere quel quid in più per fare il salto di qualità?

Il quid in più sarà la condivisione fra chi organizza l’attività.
Faccio un esempio tecnico: se in una squadra c’è un ragazzo bravo che può dare una mano alla squadra dei ragazzi più grandi, l’allenatore di quella squadra non dovrà prendersela se quel ragazzo verrà coinvolto nell’attività sportiva dei più grandi, ma anzi spero che provi grande soddisfazione!

Il suo messaggio ai ragazzi e alle famiglie della Don Bosco Crocetta è…

In questo momento di grande confusione e di grande incertezza che purtroppo stiamo vivendo, noi desideriamo rimanere un punto di riferimento stabile e solido per voi ragazzi e per voi famiglie, dando opportunità sportive a tutti i ragazzi fino al termine della Scuola di secondo grado.

 

Noi siamo pronti e carichi per questa nuova stagione, da affrontare tutti insieme!

BEES FLY TOGETHER!