Numerose sbavature qua e là. Ma le amichevole di metà settimana si giocano proprio per evidenziare nel confronto con degli avversari ed eventualmente correggere in corsa quanto si sta facendo. Quindi ben venga la prova più ombre che luci di ieri sera contro il Cus, che ha portato in dote parecchie indicazioni utili a rifinire la preparazione in vista del match che conterà per i due punti di sabato prossimo a Collegno contro la Pms Moncalieri.
Ben 60 i minuti di gioco effettivo che le due squadre affrontano alla Ballin.
Il CUS si mette subito davanti nel punteggio (0-8 al 3’) e davanti nel punteggio ci rimane fino in fondo.
Le imprecisioni difensive costano ai salesiani un numero spropositato di tiri aperti subiti (e di triple), le carenze offensive invece sfociano in troppe palle perse e in diverse azioni non concluse nei 24 secondi.
Meglio i gialloverdi dalla lunga distanza, ma quasi sempre a giochi rotti. Cosi per quanto il risultato non conti e vada preso a puro indicatore, la Crocetta rincorre invano tra il -4 del secondo periodo e il -18 del terzo.
Nel quarto i ragazzi di Arioli risalgono al -8, nel quinto a -7, ma non vanno mai oltre.

DON BOSCO CROCETTA-CUS TORINO 94-107
Parziali: 21-27, 37-49, 46-60, 68-79, 80-89
CROCETTA: Pozzato, Fontana 3, Maino 5, Arese 4, De Simone 10, Taverna 19, Pasqualini 17, Giordana 6, Bergese 12, Bonadio 4, Bonelli 1, Conti 13. All. Arioli.