Come nell’esordio casalingo con il Teens Biella, anche a Rivarolo, nella prima trasferta stagionale, la Crocetta non incontra grande resistenza e si mantiene così a punteggio pieno in vetta al girone di qualificazione.
I padroni di casa dell’Usac si presentano a zona, i salesiani la attaccano con un rapida ragnatela di passaggi ed efficaci ribaltamenti di lato, liberando l’area per le verticalizzazioni a canestro e le penetrazioni. Il resto lo fa il giusto atteggiamento a rimbalzo offensivo che offre un’infinità di rigiocate. Di qualità anche il lavoro in difesa dove le marcature individuali sono attente e puntuali.
Unico neo (lungo tutta la gara) il tiro dalla lunga: poco male, lo stop è stato lungo, le percentuali cresceranno gara dopo gara.
Rigiocata per Boeri e lo 0-9 del 3’ segna già la partita.
L’Usac va fuori equilibrio e Cuccu, solo soletto, riceve un lancio lungo dall’altra metà campo e sul quarto fallo di squadra canavesano fa 2-14 al 4’.
Il Rivarolo non segna e non tiene dietro, a fronte delle ficcanti ripartenze e delle azioni corali contro la zona dei ragazzi di Conti: ancora di Boeri, in entrata, il 5-20 del 9’.
Nella seconda azione offensiva del secondo quarto Gualdi realizza la prima bomba salesiana della serata dopo l’ennesimo rimbalzo offensivo.
Da qui alla fine per la Crocetta è tutta un’agevole discesa.

USAC RIVAROLO-DON BOSCO CROCETTA 33-82
Parziali: 7-20, 13-35, 24-58
RIVAROLO: Costa 7, Battaglia 6, Dyankov, Cesare, Lagna, Piovano 4, Gontero 2, Ferrera 8, Grimaldi, Cojocariu 6, Cutrì. All. Astegiano.
CROCETTA: Caputo 12, Boeri 22, Magnocavalli 7, Valetti, Zennato 9, Cuccu 16, Penna 11, Gualdi 5. All. Conti, Ass. Luetto e Bonelli.