Partita combattutissima al PalaBallin. La Crocetta ci crede con tutte le sue forze, rimonta dal -11 e, dopo un braccio di ferro serratissimo, si impone all’overtime.
Primo vantaggio interno sul 7-6 al 5’, ma a prendere in mano il pallino è il Grugliasco, che nei primi 3 minuti del secondo quarto si porta sul 13-22, e poco dopo in doppia cifra: 15-26.
La Crocetta fatica ad impostare il gioco contro la pressione, però non molla e dopo due time-out di coach Conti trova la via giusta e rimonta, arrivando ad impattare al 18’ a quota 26.
I gialloverdi presidiano al meglio la loro tabella, vanno ad attaccare con insistenza il ferro e trovano il sorpasso quando all’intervallo mancano 30 secondi.
Il momento è propizio è il vantaggio dei padroni di casa cresce fino al 34-30 del riposo.
Nonostante la grandissima profusione di energie, nei primi 5 minuti del secondo tempo si segna con il contagocce: 38-37.
Nel quarto d’ora che rimane si lotta su ogni pallone con grandissimo accanimento.
Gli ospiti ci riprovano nella fase centrale dell’ultimo periodo, raggiungendo il 52-56 al 36’.
La Crocetta è reattiva e testarda e chiude ancora il buco, rimettendosi davanti al 38’: 57-56.
Lo sprint è gomito e gomito: sul 57-57 a -26 secondi il Grugliasco fallisce due occasioni dalla lunetta, recupera il rimbalzo, i crocettini rubano palla ma la perdono a loro volta prima di arrivare al tiro. Il Grugliasco si riversa in avanti: altra persa, mischia, la contesa lo premia e regala 4 secondi per la vittoria. il tiro corto a zero secondi rinvia tutto all’overtime.
Nella prima metà del prolungamento la Crocetta piazza uno spunto (63-57) che mette il Grugliasco con le spalle al muro. I neroarancio non rinunciano a crederci e tornano a pareggiare con una tripla ad un minuto esatto dal termine: 64-64.
La Crocetta ne segna uno a gioco fermo, e poi, sul 65-64, con la difesa successiva – un piccolo capolavoro – costruisce il successo, costringendo il Grugliasco ad una persa per 24 secondi senza tiro.
All’epilogo ne mancano 20 di secondi, i Dragons ne impiegano ben 14 prima di commettere il fallo che manda Ravera in lunetta: il crocettino è glaciale, 2 su 2 e un possesso pieno di distacco tra le squadre.
Nei restanti 6 secondi gli ospiti ci provano due volte da tre senza successo.
Partita utilissima per la crescita, perché giocata sempre punto a punto e contro un’avversaria molto intensa – commenta soddisfatto coach Franz Conti -. Siamo stati molto bravi a rimanere lucidi nel supplementare quando la stanchezza poteva farsi sentire. Possiamo e dobbiamo migliorare molto, prendendo esempio dagli avversari incontrati nell’occasione, che per grinta e convinzione sono un gradino sopra di noi in questo momento. La fiducia comunque è tanta verso un gruppo che sta crescendo di settimana in settimana’.

DON BOSCO CROCETTA-PALLCANESTRO GRUGLIASCO 67-64 D.T.S.
Parziali: 11-13, 34-30, 45-43, 57-57
CROCETTA: Paolucci 8, Agostoni, Conti 2, Mussa, Amberti 2, Ingrosso 9, Cellino 9, D’amuri 10, Stefanini 2, Demateis, Ravera 15, Bellinzona 10. All. Conti. Ass. Bonelli.
GRUGLIASCO: Nigro 11, Panarelli, Ciobanu 6, Masola, Macrì 9, Taverna, Gasparini , Deceglie 8, Veitta Corujo 4, Mancino 16, Garino 10, Traficante. All. Mastrolilli.