Un week-end da 10 e lode quello in cui le squadre crocettine scollinano gli ultimi due mesi dell’anno.
La SERIE C GOLD vince il derby con la Ginnastica e rimane da sola in vetta alla classifica. Per pensare alla sfida di sabato prossima a Collegno c’è ancora tempo, giusto godersi il meritato riposo dopo una partita tesa e combattuta a colpi di difese.
Decisamente più agevole il ritorno alla vittoria della SERIE D. Alla Ballin il Basket Club Novara regge un tempo, poi alza bandiera bianca a fronte dell’energia e della ritrovata freschezza dei gialloverdi di Tassone, che si regalano finalmente un sorriso dopo un paio di settimane difficili.
Chi il sorriso non lo ha finora mai perso sono invece i 2004, dominatori assoluti del loro girone di qualificazione nell’UNDER 16 SILVER. A Collegno i salesiani infilano la settima vittoria in altrettanti incontri, allungano di un’altra settimana la loro imbattibilità stagionale, la migliore finora tra le squadre societarie, e rimangono isolati in vetta al girone.
Difesa del primato riuscita anche all’UNDER 15 ECCELLENZA, impegnata alla Ballin contro la Pallacanestro Biella. La combattività è sufficiente agli ospiti per impensierire solo per un tempo una formazione salesiana che nel terzo quarto prende il volo e atterra soltanto alla sirena conclusiva.
Positivo anche il bilancio in UNDER 14. L’ELITE concede il bis a Savigliano e dopo la vittoria di sette giorni prima con i Gators supera anche l’Amatori Basket nella prima giornata del girone di ritorno. La sesta affermazione di seguito tiene davanti a tutti i 2006 di Conti e Maino, in attesa degli scontri diretti dei prossimi turni con le più dirette inseguitrici.
Vittoria con tanta ‘luce’ anche per la REGIONALE: poco può il fanalino di coda Ginnastica a fronte della giornata di vena offensiva dei crocettini (80 punti sono sempre tanta roba).
Scendendo in UNDER 13 ELITE si registra l’unico ko del week-end. Ma quella rimediata dai 2007 con il Cus non è una sconfitta bensì una non vittoria. I gialloverdi di Quagliolo, che partivano dal -30 dell’andata e all’inizio del secondo quarto erano già sotto di 18, gettano il cuore oltre l’ostacolo e rimontano fino al +1. Si arrendono soltanto nei 3 minuti finali ma il coraggio e anche la validissima prestazione tecnica sono da applausi a scena aperta.
Buone nuove infine dai trofei AQUILOTTI COMPETITIVO del Minibasket. I 2010 confermano di avere gli attributi e dopo aver battuto in rimonta l’Eridania fanno altrettanto con il Kolbe. Più limpido il successo al debutto dei 2009, in casa contro l’Atlavir Rivalta, a cui non concedono neppure un tempino.